Congresso_Indaco - AIODIBIN

Associazione Italiana Operatori Discipline Bio Naturali
Legge 4/2013
Vai ai contenuti

Congresso_Indaco



Settimana residenziale dal 22 al 29 settembre 2007, in Val di Non
(Sarnonico, TN)


Il primo congresso dedicato ai bambini etichettati (ahimé) come Indaco, in Italia, lo abbiamo organizzato noi di AIODIBIN: una settimana dedicata ai bambini. Ma soprattutto al "bambino in noi".
Perché? Occorre una nuova attenzione ai bambini e alle relazioni con loro, per capire le loro difficoltà occorre cominciare dalle nostre!
Come aiutarli, se le nostre paure creano regole obsolete?


Abbiamo organizzato una settimana - dal 22 al 29 settembre 2007- dedicata ai Nuovi Bambini ed alla relazione con loro. L'intento dei lavori era quello di trovare opportunità pratiche di soluzione, partendo dall'osservazione di noi stessi e degli adulti in generale: perché il vero problema è questo!

Non esistono bambini sbagliati, malati, disturbati, ma bambini costretti a relazionarsi con regole, mentalità, paure e fissazioni che non gli appartengono: strutture comportamentali degli adulti, ormai incapaci di spontaneità e di libertà interiore.

I partecipanti sono stati coinvolti in una Full Immersion scandita dai corsi specifici, formativi, e dalle attività di contorno. L'atmosfera che si è creata (una energia omogenea la cui frequenza vibrazionale è salita di giorno in giorno), ha permesso ai gruppi di impegnarsi intensamente e lavorare - prima di tutto - sull'atteggiamento individuale di ognuno.

Abbiamo ricevuto molti apprezzamenti, ed incentivi a continuare queste iniziative: tantissime le telefonate e le email, durante la settimana, da parte di Genitori, Insegnanti, Educatori, Logopedisti, Musicisti, e persino Medici ed Osteopati, che non hanno potuto partecipare, ma che sentono il bisogno di andare oltre le parole.

Un ringraziamento ad Ann Callaghan, produttrice delle incredibili "Indigo Essences", che ha partecipato a tutte le attività della settimana, mettendosi in gioco - insieme a tutti noi - con lo spirito dei Bambini, e che ha portato preziose informazioni vibrazionali.
E un grazie va certamente alla dottoressa Cinzia Pia Benedetto, che ha proposto un corso estremamente coinvolgente, con informazioni pratiche utilissime per gli addetti ai lavori, sia nell'ambito omeopatico, sia per quanto riguarda la proiezione vibrazionale.

Ringraziamo anche Natur-Spiritual Remedies, che ci ha sponsorizzato, e l'Ingegner Paolo Marchiori, che ha partecipato ad una parte dei lavori, in qualità di presidente dell'A.I.M.I. - Associazione Internazionale Medicina Integrata. Ci onorano la fiducia e l'interesse dimostrati.

Vogliamo donare un grazie e un sorriso al Comitato "Giù le mani dai Bambini": Renato Ravanelli, responsabile per l'Alto Adige, giovedì sera ci ha coinvolto con interessanti quanto allarmanti notizie, riguardo al mercato del Ritalin e degli psicofarmaci, attualmente proposti come soluzione a problematiche codificate come ADHD (sindrome di iperattività e/o disattenzione dei bambini), che potrebbero essere risolte in modo meno pericoloso, più rispettoso, più logico, più umano, più amorevole e..... senza il solito mercato di milioni di euro...

Infine ci rivolgiamo ai proprietari ed all'organizzazione alberghiera dell'Hotel Waldheim, che ci ha ospitato, mettendoci a disposizione l'intera struttura, in cui ci siamo mossi sentendoci "a casa nostra". Non abbiamo avuto molto tempo per godere pienamente del centro wellness, né siamo andati con l'intento di riempirci "come anatre", ma siamo stati coccolati adeguatamente... Grazie a Manfred, a Franz, a Christian.

Con gratitudine,
gli Organizzatori (*)


TEMPO DI BILANCI

5 ottobre 2007
di Ish Gisella Cannarsa e Pino Vinella

Siamo in autunno, il Sole è entrato nella Bilancia, segno di condivisione, di armonia, di conciliazione degli opposti.
Abbiamo scelto una settimana particolare, che cominciasse con l'equinozio d'autunno, per immergerci in un tema particolare, quello della relazione con i Nuovi Bambini.

Volevamo farlo evitando di cadere nelle solite descrizioni che lasciano il tempo che trovano (perché è un tempo legato ad un vecchio paradigma), e partire dalla coraggiosa quanto destabilizzante ricerca del bambino che c'è ancora - nascosto - in noi.
Ci siamo riusciti: abbiamo dato un po' di nozioni e informazioni, ma soprattutto ci siamo diretti verso spunti pratici, spostando il punto di vista, spezzando il solito cliché del "povero genitore" e del "bambino che deve imparare ad adeguarsi" o che "deve essere protetto": chi dovrebbe "proteggerlo", educarlo, seguirlo, il più delle volte E' IL PROBLEMA, perchè ha problemi che si porta dietro da tanto, tanto tempo. Altro che ritalin...

Così abbiamo lavorato su di noi, e molto, con entusiasmo, curiosità costruttiva e quella dose di meraviglia che solo l'energia dei bambini poteva restituirci.

Usiamo poco la parola "magia", perché spesso scelta inadeguatamente, in questa epoca che soffre degli abusi "newage". Ma in questa settimana abbiamo fatto "una magia", abbiamo vissuto la Magia del tornare a sentire con il Cuore, invece che usare le orecchie e i pre-giudizi, rendendoci disponibili a ricevere, invece che ritenerci in dovere di dare, dare, dare, dare: non avevamo bisogno di dimostrarci buoni e bravi.

Certo sapete che i progetti, per divenire realizzazioni concrete, per manifestarsi su questo Piano dimensionale, hanno bisogno della collaborazione dei principi Yin e Yang. Il principio Maschile e quello Femminile sono complementari e necessari l'uno all'altro.

Nella progettazione e realizzazione di questo evento, il risultato lo abbiamo ottenuto unendo volontà, sensibilità, attenzione, tra negazioni e proposte, nell'incontro delle nostre energie, a volte dolorosamente turbinanti. Ci siamo alternati - perfettamente sincronici - nel dubbio e nella certezza, nell'entusiasmo e nella passività e questo ci ha permesso di non sentirci mai demotivati. Siamo stati lo Yin e lo Yang.
Nutrivamo, e continuiamo a farlo, un fine comune, perfettamente simboleggiato dall'archetipo della Bilancia: quello del ciclo evolutivo umano che passa dall'esperienza individuale a quella sociale.
E' l'Io che incontra l'Altro. Un processo psichico che è la capacità di relazione, in cui la personalità si armonizza e si integra con quella altrui.

L'altro aspetto importante, da considerare nella realizzazione della settimana, è che c'è stata effettiva partecipazione, e mi riferisco all'atteggiamento interiore, da cui prendono forma i risultati.
Senza la Presenza (maiuscola, per indicarne l'efficace assoluta importanza) dei partecipanti, questo sarebbe stato un progetto realizzato a metà, uno di quei tanti congressi segnati da una data di arrivo e una di partenza.

Da questo punto di vista, allora, quanti sono intervenuti hanno condiviso energia, sorrisi e lacrime, idee, proposte, collaborazione, in una parola: "Presenza", appunto. Sono stati il principio Yang che si è unito all'aspetto Yin simboleggiato dal nostro intento.

E' stato emozionante vivere quei giorni, ed è eccitante pensare che ognuno di noi, oggi, è seme pronto a radicare, in ogni spazio raggiungibile (a voi il limite delle vostre convinzioni), per portare uno o più aspetti e contenuti di quanto abbiamo creato insieme.

Cosa abbiamo creato?
Prima di tutto "chiarezza" all'interno di noi.
Non siamo soli, non siamo strani e da ghettizzare.
Poi abbiamo creato la personale "forza" interiore, il giusto coraggio utile per esprimere chi siamo, ciò in cui crediamo: l'altra faccia della realtà ordinara.
Infine è stato realizzato un Elisir di Ciaroite, contenente le vibrazioni del 9.9.9.

A questo punto è stato più chiaro "sentire" cosa provano i Bambini, quando si trovano immersi in questo mondo dicotomizzato.

Il resto che la settimana ha realizzato è qualcosa che appartiene al Gruppo, che ha lavorato così intensamente. Se non avete potuto esserci, fate in modo di partecipare la prossima volta. Se non avete voluto esserci ci fa piacere che abbiate letto fin qui.
Amorevolmente, Ish e Pino

(*) L'evento è stato organizzato da
A.I.O.Di.Bi.N.
Associazione Italiana Operatori Discipline Bio-Naturali
Scuola DODECAEDRO (Naturopatia) di Bolzano
COMUNICAZIONE CRISTALLINA Scuola Italiana di Cristalloterapia e Tecniche Vibrazionali (di Gisella Cannarsa)

AIODIBIN
Via Napoli 2a
39100 Bolzano
Solo su appuntamento
cell. 339.2453801
Email: aiodibin.bolzano@gmail.com
Torna ai contenuti